FOOD & WINE

SACHI,
SAPORI E PROFUMI DEL SOL LEVANTE A MILANO

NEL NUOVO RISTORANTE GUIDATO DAL PLURIPREMIATO CHEF MOON KYUNG SOO LE TRADIZIONI DELLA CUCINA GIAPPONESE INCONTRANO I PRODOTTI LOCALI

Dopo l’inaugurazione dell’esclusivo cocktail lounge (di cui vi racconto sotto), Sunset Hospitality Group ha annunciato l’apertura anche in Italia, nel centro di Milano, del ristorante giapponese Sachi, già presente a Londra. La location, fa parte del progetto di riqualificazione e restauro dello storico Palazzo Venezia, oggi Palazzo Cordusio Gran Meliá, situato in posizione strategica nella vivace scena culinaria milanese, a pochi passi dal Duomo e dal Quadrilatero della Moda.

Al quarto piano del Palazzo, con accesso diretto tramite ascensore da via Orefici 26, il ristorante accoglie gli ospiti in una suggestiva sala panoramica con vista sulle guglie del Duomo e i tetti di Milano, a sua volta affacciata su una terrazza giardino con 100 posti. Mentre per chi volesse concedersi un momento di relax in assoluta privacy, gli spazi offrono anche una saletta privata.

Il termine “sachi”, in giapponese, significa felicità, e su questo concetto il pluripremiato chef Moon Kyung Soo ha strutturato il menu con un approccio unico, conosciuto come Kappo Ryori, letteralmente “tagliare e cucinare”, che definisce una proposta a metà strada tra il più formale pranzo (Kaiseki) e la cucina casual in stile Izakaya, che prevede piccoli piatti serviti con bevande.

Il menu intreccia rituali e tradizioni giapponesi con prodotti di stagione, carni di razza rara e pesce pescato con lenza, mantenendo un profondo legame con la natura attraverso l’utilizzo di verdure provenienti dai coltivatori locali. Ad accompagnare sushi, sashimi, maki, tempura e preparazioni realizzate con la tecnica della cottura su fuoco (robata), ci sarà una selezione di vini pregiati, birre, sake, whisky giapponesi, umeshu e cocktail d’autore.

Dopo le esperienze da Sushisamba Dubai e Attiko, al ristorante Sachi lo chef Moon Kyung Soo guiderà così gli ospiti in un viaggio attraverso sapori diversi e seducenti per il palato.


APERTO GIARDINO CORDUSIO
 

IL NUOVO COCKTAIL BAR E' UN ELEGANTE GIARDINO METROPOLITANO DA 150 COPERTI, NEL CORTILE AL PIANO TERRA DI PALAZZO CORDUSIO

Grandi novità all’ombra della Madonnina per i cocktail lovers, grazie a un’esclusiva apertura firmata Sunset Hospitality Group. Nel centro di Milano ha infatti appena aperto Giardino Cordusio, un tradizionale cocktail bar dal sapore tutto italiano, il cui concept, nuovo per il gruppo, è stato realizzato in collaborazione con Giancarlo Mancino, imprenditore e barman consulente di fama mondiale. Il luogo fa parte del progetto di riqualificazione e restauro dello storico Palazzo Venezia, oggi Palazzo Cordusio Gran Meliá, situato in posizione strategica nel cuore della città. L’edificio, costruito tra il 1897 e il 1901 dall’architetto Luca Beltrami si trova infatti in piazza Cordusio all’interno di un naturale distretto finanziario, a pochi passi dalle vie dello shopping di lusso e dai più importanti monumenti storici come il Duomo, il Teatro alla Scala e il Castello Sforzesco.

Il concept è un elegante giardino metropolitano - con 150 coperti nel cortile a piano terra di Palazzo Cordusio Gran Meliá - in cui trascorrere una pausa rilassante e degustare un’ampia selezione di spirits pregiati e cocktail d’autore. Ma non solo. Nella visione di Sunset Hospitality Group e Giancarlo Mancino, il cocktail lounge sarà infatti una destinazione a tutto tondo e, in puro stile italiano, pronta a soddisfare le esigenze di una clientela diversificata con un impeccabile servizio di qualità.

 

IL LUSSO DI SENTIRSI A CASA NEL CUORE DI MILANO  


Ad accogliere gli ospiti un’armoniosa fusione di tonalità verdi e dorate, con una palette che ricorda le sfumature di un rigoglioso giardino dove foglie color smeraldo sono impreziosite dai riflessi di una calda illuminazione che fa da sfondo alle confortevoli poltrone in velluto e alle variegate piante esotiche in sala. 

Una caratteristica musica diffusa, ispirata ai classici italiani con tocchi bossa nova, completa la naturale bellezza di Giardino Cordusio, dove ogni elemento è stato curato per evocare un lusso regale senza tempo. 

Dalla cristalleria artigianale al bar in mogano e ottone lucidato, fino ai lampadari ornati con foglie e cristalli a cascata e agli specchi dorati che riflettono la bellezza dell'ambiente, amplificando il senso di spazio ed eleganza.

“A Giardino Cordusio – racconta Giancarlo Mancino – ogni cliente si sentirà come a casa propria, senza rinunciare agli alti standard di ospitalità di Sunset Group. Vera protagonista sarà l’arte del bere in tutte le sue forme. Metteremo la nostra esperienza al servizio degli ospiti per interpretare i loro gusti, ma soprattutto i loro desideri, e dare vita a una pausa indimenticabile”.   

"Portiamo in Italia un format nuovo, pensato per una città internazionale come Milano, vocata al lusso e alla cultura della convivialità”, fa eco Antonio Gonzalez, ceo di Sunset Hospitality Group. L’apertura di questa location, parte del più ampio progetto di accoglienza all’interno di Palazzo Cordusio Gran Meliá, conferma l’attenzione di Sunset Hospitality Group alla cura dei dettagli e la passione del nostro team nell’offrire esperienze esclusive”.

 

LA COCKTAIL LIST 


Punto di forza di questa sofisticata location saranno le creazioni di Giancarlo Mancino, pluripremiato consulente nel settore beverage, barman, partner del World’s 50 Best Bars con il suo Mancino Vermouth, e oggi anche imprenditore con vari brand di vermouth, bitters, aperitivi e collaborazioni nella progettazione di bicchieri ed esclusivi utensili da bar. 

Ogni cocktail proposto è un’opera d’arte accuratamente equilibrata. Si comincia con la morbidezza setosa dei cocktails Martini, presentati su un Altare, e con il Negroni al Fresco che conservato in una speciale Anfora presenta note fresche e agrumate grazie a un sapiente mix di Mancino Vermouth Rosso e Chinato, Gin, Amaro Lucano Anniversario, Rinomato Bitter Scuro e Americano. 

La carta è ampia e pronta a soddisfare il gusto dei palati più ricercati ed esigenti, con proposte originali come la collezione di Spritzes (al Lambrusco, al Soave, al Barbera o al Primitivo) o tradizionali come lo Sgroppino, con sorbetto al limone di Sorrento IGP Emilio Panzardi, Mamma Mia Limoncello, Ca’ del Bosco Cuvèe Prestige, in collaborazione con Caprigiani.


In buona sostanza Giardino Cordusio vuole essere un inno all’arte di vivere, un raffinato rifugio metropolitano che pur strizzando l’occhio a influenze internazionali, propone la tradizione italiana non solo nei cocktail più iconici, ma anche nei piatti dello chef Andrea Nani, dai Mini Maritozzi con tartare di Fassona, finocchietto e caviale al Truffle Club (con prosciutto cotto, provola dolce, tartufo nero uncinato, maionese al tartufo), passando per il Lobster roll con pan brioche fatto in casa (astice marinato, sedano rapa, cipolle di tropea, lime) sino al delicato Sashimi di Tonno rosso (filetto di tonno rosso, arance bruciate, jalapenho e mandorle tostate).  


Maggiori informazioni e prenotazioni on line qui: Cucina Giardino Cordusio del Palazzo Cordusio Gran Meliá | Melia.com