LE TOP NEWS
DEL G-ASTRONAUTA 



gli appuntamenti da non perdere, le notizie più interessanti, le novità più curiose 
per amanti del gusto e space insider

SU SENTIERI DI STELLE E PIANETI 

TRA LE VETTE DELLE DOLOMITI ALTOATESINE IL 1° ASTROVILLAGGIO D'EUROPA



CAMMINARE ALLA SCOPERTA DELLE MERAVIGLIE DEL CIELO IMMERSI IN FORESTE DI ABETI E LARICI, PARTECIPARE A EVENTI E SERATE A TEMA ASTRONOMICO, AMMIRARE LE STELLE DA TERRAZZE PANORAMICHE E OSSERVATORI CON VISTA SULLE MONTAGNE PIÙ BELLE DEL MONDO...E ANCORA FARSI COCCOLARE DA MENU ISPIRATI A STELLE E PIANETI, BRINDARE CON COCKTAIL SPAZIALI E VIVERE L'ESPERIENZA UNICA DI UN SOGGIORNO A BORDO DI...UN'ASTRONAVE!

AVETE CAPITO BENE...SÌ, HO DETTO ASTRONAVE: PER LA PRECISIONE LA NAVICELLA "EAGLE" DELLA MISSIONE APOLLO 11 IN SCALA 1:1. DOVE? IN EGGENTAL (VAL D'EGA), NEL COMUNE DI CORNEDO ALL'ISARCO (BOLZANO), DOVE L'ASTROVILLAGGIO NATO NELL'AMBITO DEL PROGETTO SKYSCAPE È UN ESEMPIO UNICO AL MONDO DI TURISMO ASTRONOMICO  

UN'ESTATE DA SOGNO
SUL LAGO MAGGIORE
 

A CASTELLO DAL POZZO TRA IL BLU DEL LAGO E IL VERDE DELLE COLLINE 

QUESTO ROMANTICO RESORT CHE SORGE SULLE RIVE PIEMONTESI DEL LAGO AMATO DA SCRITTORI, POETI E INTELLETTUALI, COMPRENDE IL CASTELLO, IL PALAZZO, LE SCUDERIE E OFFRE 46 CAMERE UNICHE, IL RISTORANTE GOURMET LE FIEF, L'AMERICAN BAR, IL DAN GARDEN LOUNGE E LA PISCINA CON IL BISTRÒ FOLIA LIFE. 

IL TUTTO IMMERSO IN 24 ETTARI DI PARCO ALL’INGLESE, DOVE SI ALTERNANO GROTTE, RUSCELLI, LAGHETTI, ALBERI SECOLARI E VIALI FIORITI. IL G-ASTRONAUTA VI PORTA ALLA SCOPERTA DI UN LUOGO PERFETTO PER UNA VACANZA DI CHARME ALL'INSEGNA DELLA NATURA, DEL GUSTO E DEL RELAX. UN LUOGO DOVE PERDERSI E RITROVARSI, O ABBANDONARSI AI PROPRI PENSIERI...

SULLE TRACCE DI LEONARDO  

THE MONNALISA RESORT
UN ANGOLO DI PARADISO
TRA I COLLI TOSCANI 




LÌ DOVE LEONARDO DA VINCI TROVÒ L'ISPIRAZIONE PER IL SUO CAPOLAVORO NASCE THE MONNALISA RESORT. NON SOLO UN LUOGO DI SOGGIORNO, MA UN VIAGGIO ATTRAVERSO LA STORIA, L'ARTE E LA NATURA, UN RIFUGIO DOVE IL TEMPO SEMBRA FERMARSI E OGNI DETTAGLIO RACCONTA UNA STORIA.

IL G-ASTRONAUTA VI SVELA QUALCHE DETTAGLIO SULLA STRUTTURA, L'OFFERTA GASTRONOMICA E LA VASTA GAMMA DI ESPERIENZE CHE È POSSIBILE VIVERE IN QUEST'ANGOLO DI PARADISO TRA LE SPLENDIDE COLLINE DELLA TOSCANA

VIAGGIO GOURMET IN ALTA PUSTERIA 

TRA RACCHETTE & FORCHETTE NELLA VALLE DI JANNIK SINNER  

SIAMO AL COSPETTO DELLE TRE CIME DI LAVAREDO, LE MONUMENTALI VETTE SIMBOLO DELLE DOLOMITI PATRIMONIO DELL'UMANITÀ UNESCO. È QUI, NEL COMUNE DI SESTO, IN TRENTINO ALTO ADIGE, CHE IL 16 AGOSTO DI 23 ANNI FA VIENE ISCRITTO ALL'ANAGRAFE IL PIÙ FORTE TENNISTA ITALIANO DI SEMPRE, INCORONATO NUMERO 1 AL MONDO AL ROLAND GARROS DI PARIGI.    

È DA QUESTE MONTAGNE CHE IL G-ASTRONAUTA HA SCELTO DI PARTIRE PER UN GUSTOSO ITINERARIO TRA MASI, MALGHE, RIFUGI E RISTORANTI (ANCHE STELLATI) DELL'ALTA PUSTERIA: DAL MIGLIO DEL LATTE CHE PARTE DALLA PICCOLA FRAZIONE DI MOSO, A SESTO, ALLA VOLTA DI SAN CANDIDO, PER PROSEGUIRE IN DIREZIONE DOBBIACO, VILLABASSA E BRAIES  

AL TOP

LA CENA SPAZIALE
DALLA LUNA A MARTE



PER LA PRIMA VOLTA IN OCCASIONE DELLA GIORNATA NAZIONALE DELLO SPAZIO  IL FORMAT SCIENTIFICO-CULINARIO IDEATO E CONDOTTO DAL G-ASTRONAUTA
SI E' SVOLTO NEL NUOVO RISTORANTE DELLA TENUTA BERRONI DI RACCONIGI,
ALLE PORTE DI SAVIGLIANO, CITTÀ NATALE DELL'ASTRONOMO SCHIAPARELLI




SOLO IL MEGLIO, SCELTO DAL G-ASTRONAUTA


Food & wine, turismo gastronomico, space e life style

LIFE STYLE
L'HOTEL BALOCCO DI PORTO CERVO COMPIE 50 ANNI


L’UNICO ALBERGO STORICO DI PORTO CERVO ANCORA IN MANI ITALIANE (ANZI SARDE) FESTEGGIA 50 ANNI INAUGURANDO IL SUO ORTO A TERRAZZE, UN PICCOLO LUSSO A DISPOSIZIONE DELLA BRIGATA DI CUCINA DELL’ANNA’S BISTROT E DEI BARMAN DELL’HB LOUNGE, ALTRA NOVITÀ DELL’ESTATE 2024. PIATTI GOURMET E COCKTAIL A KM ZERO NELL'INCANTEVOLE CORNICE DELLA COSTA SMERALDA, CIRCONDATI DALLA NATURA RUSTICA E RUVIDA DELLA GALLURA.

WINE STORIES   
BOTTEGA, L'AZIENDA DEI VINI "STELLARI" È SEMPRE PIÙ GREEN


DALLE COLLINE PATRIMONIO UNESCO DI CONEGLIANO E VALDOBBIADENE ALLE TERRE DEL CHIANTI, PASSANDO PER LA VALPOLICELLA, L'AZIENDA VITIVINICOLA BOTTEGA, CON SEDE PRINCIPALE A TREVISO, È UN GRUPPO DA 22 MILIONI DI BOTTIGLIE ALL'ANNO, FRA VINI, GRAPPE E LIQUORI, DISTRIBUITE IN 165 PAESI DEL MONDO. UNA GRANDE AZIENDA A CONDUZIONE FAMILIARE, CHE HA SCELTO DI PUNTARE SU INNOVAZIONE, SOSTENIBILITÀ E IMPEGNO SOCIALE, SENZA DIMENTICARE LA TRADIZIONE. 

space insider


EXOMARS 2028
RIPARTE LA MISSIONE SU MARTE DELL'AGENZIA SPAZIALE EUROPEA

  

THALES ALENIA SPACE, JOINT VENTURE TRA THALES 67% E LEONARDO 33%, HA SIGLATO CON L’AGENZIA SPAZIALE EUROPEA (ESA), UN IMPORTANTE CONTRATTO PER LA CONTINUAZIONE DELLE ATTIVITÀ NECESSARIE AL COMPLETAMENTO DELLA MISSIONE EXOMARS 2028. IL CONTRATTO INCLUDE LA REALIZZAZIONE DEL MODULO DI INGRESSO, DISCESA E ATTERRAGGIO SU MARTE (EDLM, ENTRY, DESCENT AND LANDING MODULE) E LE ATTIVITÀ DI MANUTENZIONE E RICONFIGURAZIONE DEI VEICOLI GIÀ COSTRUITI PER LA MISSIONE DEL 2022.

MANTENENDO TUTTI GLI OBIETTIVI SCIENTIFICI, LA MISSIONE EUROPEA SU MARTE RIPARTE GRAZIE ALLA DETERMINAZIONE DELL’AGENZIA SPAZIALE EUROPEA, CON IL SUPPORTO DELL’AGENZIA SPAZIALE ITALIANA, DELL’AGENZIA SPAZIALE DEL REGNO UNITO E DELLA RINNOVATA PARTNERSHIP CON LA NASA.

IL PROGRAMMA EXOMARS RAPPRESENTA UNA SFIDA SENZA PRECEDENTI, IN TERMINI SCIENTIFICI E TECNOLOGICI, DAI MATERIALI INNOVATIVI UTILIZZATI, ALLO SVILUPPO DEL SOFTWARE PER IL SISTEMA DI NAVIGAZIONE, CONTROLLO E ATTERRAGGIO SULLA SUPERFICIE DI MARTE.

I RISULTATI DELLA MISSIONE RAPPRESENTANO UN APPORTO FONDAMENTALE PER IL PROSEGUO DELL’ESPLORAZIONE ROBOTICA ED UMANA DEL PIANETA ROSSO E DEL SISTEMA SOLARE.


FOOD & WINE

Il meglio della mixology nell'esclusivo cocktail bar Giardino Cordusio e le proposte nel nuovo ristorante giapponese Sachi all’interno di Palazzo Cordusio Gran Meliá, in centro a Milano

FOOD & WINE

Scopriamo il menu firmato Costardi Bros con cui il ristorante Scat_to di Torino festeggia un anno di apertura, insieme alle nuove mostre di Mittermeier e Biasiucci alle Gallerie d'Italia

UN 2024 DI EVENTI PER I 10 ANNI DI MERCATO CENTRALE

Proseguono gli eventi per il decennale di Mercato Centrale e in estate arriva la speciale food area dedicata agli Europei, tra nuove botteghe e menu promo

LADY POPE, IL 1° GIN FATTO CON L'INTELLIGENZA ARTIFICIALE  

Nasce dall'idea di un ingegnere biomedico e PHD al Politecnico di Torino il primo Gin fatto con Oracolo, un algoritmo di intelligenza artificiale (AI)

LA VERMOUTH DI TORINO WEEK SOTTO LA MOLE, IN ITALIA E NEL MONDO 

Da domenica 23 a domenica 30 giugno appuntamento con la 3ª edizione della kermesse dedicata alla promozione del vino liquoroso piemontese 

SPACE INSIDER 
L'EVENTO

IL SALOTTO DEL G-ASTRONAUTA
@ CASA PEPITA 


Dopo il debutto di aprile in concomitanza con la Giornata internazionale dell’uomo nello spazio e il sold out dell'edizione speciale in occasione del Salone Internazionale del libro di Torino in compagnia di Charlotte J. Bright, che ha presentato con una chiacchierata e un reading il suo nuovo romanzo La Trilogia del Nerva (Ed. Fanucci), il Salotto del G-Astronauta @ Casa Pepita torna con una serata che unirà il mondo dello Spazio e quello della Comunicazione. 

Prossimo appuntamento giovedì 27 giugno alle ore 20 con ospite speciale l'autore, regista e documentarista Max Judica Cordiglia. 

Maggiori informazioni e prenotazioni on line al prezzo convenzionato di 50 euro su DOAPE a questo link


Guarda la gallery e resta aggiornato sui prossimi appuntamenti!

Breaking News

IL "CARPIONATO DEL MONDO" IN 50 LOCALI


L’Associazione Astigiani lancia per il secondo anno Il Carpionato del Mondo, la kermesse dedicata al carpione, piatto tipico della tradizione culinaria estiva piemontese, che dal 1° luglio al 15 settembre coinvolgerà una cinquantina di locali in tutta la regione. Ci sono ristoranti, agriturismo, gastronomie, ma anche Proloco che hanno inserito in menù tante ricette al carpione. Ogni locale ha ricevuto da Astigiani una fornitura di libretti-lasciapassare da regalare ai “carpionisti”: il lasciapassare contiene il racconto del contesto storico del carpione nel mondo con interventi e citazioni letterarie, mentre nelle due pagine centrali c’è lo spazio dove mettere i timbri che certificano il passaggio del carpionista. Al termine del Carpionato chi avrà raccolto più bolli di locali diversi avrà diritto a cene gratis per due persone (raggiunti i 5 timbri). Chi avrà raggiunto gli 8 timbri riceverà altri gustosi premi in natura e servizi, così come chi arriverà ad avere 12 timbri avrà il titolo di “Carpione del mondo”. L’elenco dei locali aderenti, in continuo aggiornamento, è consultabile sul sito www.carpionatodelmondo.it.



LA NOTTE DEI VINI A TORINO OUTLET VILLAGE


Giovedì 18 luglio dalle ore 17 alle 22 Torino Outlet Village ospita La Notte dei Vini, una prima edizione che vedrà protagoniste 25 cantine e altrettante etichette per una notte bianca tra eccellenze vitivinicole e shopping all’insegna dei saldi sui prezzi outlet. Per tutti i winelovers sarà un viaggio tra grandi cantine storiche e giovani aziende da scoprire, guidati da esperti sommelier. Nell’anno in cui l’Alto Piemonte e il Gran Monferrato sono stati eletti Città europea del vino 2024 non mancheranno degustazioni dedicate a questa terra dalla grande vocazione vitivinicola così come ad Astigiano e Monferrato, terre straordinarie che proprio in questi giorni festeggiano 10 anni dal riconoscimento Unesco come Patrimonio dell’Umanità. Colonna sonora della serata la musica live di Noah Waldorf. I calici di vino potranno essere accostati a varie proposte food: dalle tapas a proposte più strutturate, passando per i dolci e dessert di Casa Angelesi, C-House, Re Nero, Starbucks ed infine Venchi. Prezzi: 5 degustazioni 15 euro; 10 degustazioni 25 euro. Prenotazione obbligatoria on line qui.

CINEMA IN VIGNA CON ASSAGGI A COCCONATO 


Torna Cinema in Vigna, l'evento estivo che unisce la magia del grande schermo con il fascino di una delle vigne storiche della famiglia Bava a Cocconato, nel Monferrato astigiano, da cui nasce il Monferrato Nebbiolo DOC Serre di San Pietro: due date in calendario, per due serate all'insegna del buon cinema con la possibilità di degustare vini Bava e Giulio Cocchi. Primo appuntamento sabato 6 luglio alle ore 19, con un aperitivo a base di Vermouth & Tonic, in omaggio alla Settimana del Vermouth di Torino, immersi nella splendida cornice delle vigne Bava. A seguire, alle 21, proiezione de Il Grande Gatsby (2013), diretto da Baz Luhrmann. Si proseguirà il 27 luglio con la serata dedicata alla proiezione di Un'Ottima Annata (2006), diretto da Ridley Scott. Entrambe le serate si terranno alla Vigna Bava nella frazione di Tuffo, a Cocconato, luogo storico della coltivazione della vite. Il prezzo è di 15 euro a persona per ogni serata; 10 euro il ridotto, con un drink analcolico. Prenotazione obbligatoria scrivendo a benvenuti@bava.com oppure chiamando lo 0141/90.70.83.



LO CHEF STELLATO PAOLO GRIFFA A EATALY LINGOTTO 


L'estate in Terrazza di Eataly Lingotto, a Torino, prosegue giovedì 18 luglio alle ore 20 con un ospite speciale: Paolo Griffa, chef del Paolo Griffa al Caffè Nazionale, 1 stella Michelin ad Aosta. Sarà l’occasione per vivere un’esperienza di gusto a cura di una delle figure più promettenti della gastronomia italiana di oggi, immersi nel fresco verde dello spazio al primo piano di Eataly. La cucina di Griffa è un insieme di attenzione ai dettagli, creatività e gioco, una cucina narrativa e golosa che propone una nuova esperienza dei sensi attraverso la cura e lo studio delle materie prime, la ricerca dell’equilibrio e la sperimentazione ludica. Il menu della serata si aprirà con una squisita Tartare di cervo e papaveri, per proseguire con il raviolo Omaggio a Escher, ispirato alle opere del grande artista olandese, il Filetto di storione alla mugnaia e levistico e chiudere in dolcezza con Babà alle erbe di montagna. Vini in abbinamento il Montmery Rosè di Grosjean, il Petite Arvine 2023 di Feudo San Maurizio e il Noble Pierre 2021 di La Toula. Costo 100 euro a persona, prenotazioni on line qui.


A MENFI IL MANDRAROSSA VINEYARD TOUR 


Mandrarossa, il top brand di Cantine Settesoli, annuncia l’11ª edizione del Mandrarossa Vineyard Tour, che si terrà nel weekend del 3 e 4 agosto a Menfi (Agrigento). Quest’anno, il weekend tra mare e vigne si arricchisce di nuove esperienze e attività pensate per offrire un’immersione totale nella bellezza e nelle tradizioni del territorio. Infatti, l’evento si svolgerà nella pineta in contrada Bertolino, a pochi passi dalla meravigliosa spiaggia di Giache Bianche. I partecipanti avranno l’opportunità di vivere una serie di attività esclusive, tra cui la vendemmia manuale e la pigiatura delle uve e masterclass dedicate ai vini Mandrarossa. Non mancheranno momenti di relax e divertimento, con musica dal vivo e prelibatezze culinarie. Il tutto in un territorio mozzafiato che, per la sua attenzione costante al rispetto dell’ambiente marino e rurale, anche nel 2024 ha ottenuto per la ventottesima volta consecutiva un importante riconoscimento internazionale da parte della FEE: la Bandiera Blu. Informazioni e programma sul sito Vineyard tour a Menfi | Mandrarossa



UNA NOTTE AL PLANETARIO E MUSEO DELLO SPAZIO


Si chiama Una notte al Planetario la serata che Club Silencio organizza venerdì 19 luglio dalle ore 19 a Infini-to- Museo dell’Astronomia e dello Spazio, per un viaggio tra le stelle e i segreti dell’Universo sulla collina di Pino Torinese. Un’occasione imperdibile per immergersi in uno dei planetari più avanzati d’Europa, un ambiente unico e tecnologico, per contemplare il cielo e lo spazio. Come da tradizione di A Starlight Serenade, prima del live gli astrofisici del Planetario racconteranno cosa accade nel cielo, esattamente sopra la nostra testa. Si potranno quindi visitare i quattro piani del Museo, tra sonde robotiche, riproduzioni di satelliti e simulazioni di viaggio nello spazio. Nel moderno Science Centre si potranno ripercorrere attraverso i cinque sensi le tappe fondamentali della storia dell’Astronomia. In più sino a mezzanotte, live a cura di Denitto & FiloQ tra sax e musica elettronica, selezione musicale a cura di RedRob e visual di Tommini Cherubaso. Non mancheranno gustose proposte food, drink e la VR Experience alla scoperta del cosmo. Info e accrediti on line qui.
 

wine lovers
NEL PINEROLESE CENE E MOMENTI GOURMET TRA LE VIGNE
 


Cene con i produttori, pranzi tipici piemontesi, momenti a lume di candela, maratone con 10 antipasti. Tutto, rigorosamente, tra i filari di vigne. Nel Pinerolese, la promozione delle etichette del territorio, e della bellezza di colline che, da qualche anno, sono tornate a essere coltivate e rappresentano un valore aggiunto anche a livello paesaggistico, passa attraverso un fitto calendario di cene e momenti gourmet da vivere d'estate. Dove? In vigna, sulle colline di Pinerolo e di Bricherasio.

Sulla collina di Santa Brigida, a Pinerolo, i fratelli Dellerba sono tornati a produrre vini sui terreni dei nonni, aprendo, oltre alla cantina, anche l'agriturismo, che cucina i prodotti dell'azienda agricola che arrivano da orto, frutteto e stalla. Si parte mercoledì 3 luglio con la Cena con produttore assieme a Marco Beltramo dell'azienda agricola omonima, ma i Pic-nic in collina tra i filari, in calendario mercoledì 17 luglio e giovedì 8 agosto sapranno conquistare tutti i palati quattro possibilità di cesti.

Poi verranno proposte le Cena a lume di candela del 4 e 18 luglio, che prevedono menù degustazione con calice di vino davanti a viti e piante di mirtilli, illuminati da stelle e poche candele. E, poi, le proposte a tema: la serata Cena con Gustamè del 24 luglio con pizze al padellino gourmet e quella dedicata agli hamburger, quelli km zero dei Dellerba, serviti in varie ricercate versioni con patate, calice di vino e dolce, dell'11 luglio e 6 agosto.

Altra azienda agricola, altra proposta. Viene da Luca Ciardossin, ex architetto classe 1989 che, dopo aver girato il mondo, è tornato a coltivare le vigne dei nonni, dando vita, con sua sorella Elisa, classe 1987, a Giro di Vite. Sempre sulla collina di Pinerolo, l'Openape direttamente sulle terrazze della cantina permette di scegliere un tavolo classico, vicini alla cantina, o la balla di fieno, a ridosso della vigna. Anche in questo caso, si è immersi tra i profumi della vigna. Qui la formula è standard: si sceglie tagliere o sfizi, abbinati ai vini della casa, tutte le sere dal mercoledì al sabato (18-23) e la domenica (11-23).

Nella zona collinare nel Bricariese, Gabriele e Manuele Millone hanno ripreso le terre, ma soprattutto gli insegnamenti dei nonni materni, Angioletta e Sergio, riscoprendo le coltivazioni manuale di un tempo e aprendo, parallelamente, un agriturismo e resort. Qui, in via Strada Rivà 31, sabato 6 luglio, mercoledì 17 luglio va in scena la Cena degli antipasti tra le vigne. Poi, giovedì 18 e 25 luglio, e venerdì 19 e 26 luglio, è in programma la Cena tra le vigne con grigliata di carne. A questi appuntamenti, si affiancano i pranzi sull'aia di domenica 21 e 28 luglio, la cena tipica piemontese di domenica 21 luglio, mentre ad agosto, il copione prevede tante serate all’insegna della buona cucina rigorosamente tra le vigne. Senza dimenticare, sull'aia, il pranzo dedicato agli antipasti del 2 agosto e i pranzi piemontesi dell'11 e 18 agosto, oltre a quello di Ferragosto.

UNA GUIDA ALTERNATIVA AGLI UTILIZZI DEL CIBO
NON SOLO IN CUCINA


Un viaggio che parte dal carrello della spesa e arriva alle pagine di un libro pensato per scoprire come utilizzare al meglio dieci alimenti vegetali dalle straordinarie proprietà e dalle mille diverse possibilità di impiego, senza perderne nemmeno una briciola. Così due autrici esperte in cibo e comunicazione, Paola Buzzini e Luisa Manfrini, hanno dato vita a Strafood. Non solo cibo, nuovo titolo de L’Airone Editrice in uscita in questi giorni nelle principali librerie e piattaforme digitali.

Un volume improntato all’eco-sostenibilità che indaga varie opportunità per trasformare “semplici” cibi in preziose risorse alternative. I protagonisti del manuale sono: cocco, riso, caffè, canapa, uva, frutta secca, tè, oliva, legumi e cacao, ingredienti sfruttabili al 100% e in tutti gli ambiti della vita quotidiana. Ad ogni alimento viene dedicato un capitolo che parte dalle origini della pianta e dall’anatomia del vegetale, passando per le tipologie di lavorazione della materia prima. Un percorso alla scoperta degli utilizzi più comuni in cucina e quelli meno noti in altri ambiti come il beauty, la moda, il design e l’architettura.

Correlato da illustrazioni e arricchito da una serie di contributi di stimati esperti, Strafood indaga anche le ultime frontiere dello sviluppo sostenibile e dei nuovi materiali circolari nell’eco-design, nella bioarchitettura e nella moda sostenibile. Tanti consigli per riconoscere e scegliere i prodotti davvero green tra gli arredi, l’abbigliamento e persino le risorse energetiche. Non manca un angolo dedicato al Mindful Eating con cinque speciali sessioni della famosa app francese Petit Bambou.

NAPOLI E LA SUA CUCINA IN UN RACCONTO CHE SI LEGGE IN UN "BOCCONE"


Dall’autore dei romanzi del commissario Ricciardi, attivo nella Napoli degli anni Trenta, fra cui Soledad (Einaudi), de I Bastardi di Pizzofalcone, pubblicato sempre per la casa editrice torinese e diventato poi una fiction di successo nonché della serie dedicata a Mina Settembre, anch’essa diventata poi protagonista sul piccolo schermo, è in libreria da maggio Robin Food, per la collana Slow Book di Slow Food Editore.

Il nuovo libro di Maurizio De Giovanni è un volumetto di appena 80 pagine da leggere tutto d'un fiato, anzi da assaporare in un sol boccone, che saprà far sorridere e sognare gli amanti delle pittoresche tradizioni partenopee: prima fra tutte, l’arte di arrangiarsi.

Napoli e la sua cucina profumano le pagine di questo racconto divertente e a tratti surreale, che catapulta il lettore nel meraviglioso mondo della ristorazione. Tra lasagne con le polpette e pastiere, genovesi e gattò, si svelano le rocambolesche imprese di Roberto, quello che «a me mi piace cucinare» e della sua Marianna, che con astuzia femminile saprà ribaltare le sorti di un’osteria sull’orlo del fallimento. 

Per assaporare ancor di più una delle tradizioni gastronomiche simbolo dell’Italia intera, una breve guida alla lettura della cucina napoletana e le ricette classiche, protagoniste indiscusse della tavola napoletana.

IN ORBITA! NELLA FANTASCIENZA DI MYUNG-HOON TIC E STORTURE DELLA COREA DI OGGI



Uno dei più grandi scrittori coreani di fantascienza, Bae Myung-Hoon, dopo il successo de La Torre ritorna ad affascinare i lettori italiani con In Orbita! (ADD Ed.), il nuovo avvincente romanzo che combina l’ambientazione aerospaziale tipica del genere fantascientifico con una spiccata vena satirica. Con il ritmo e la struttura di un K-drama, in quest’opera l’autore evidenzia storture e tic della Corea odierna, parlando di incomunicabilità, dinamiche di potere e relazioni umane.

Tutto parte da un fatto molto strano: nel cielo terrestre è apparso un secondo sole. Opera artificiale di anonimi sabotatori, si distingue per la sua curiosa forma di Pac-Man. Le forze spaziali della Repubblica di Corea si scuotono dall’abituale sonnolenza per affrontare l’inatteso fenomeno, che oltretutto riscalda l’atmosfera. Nella girandola di eventi che ne segue, tutti ambientati in una sperduta base di lancio, conosciamo una galleria di personaggi eccentrici: dall’ex membro della boyband B-Density che sin da bambino sognava di fare l’astronauta, all’agente dei Servizi informativi esperto di origami, fino alla pilota di razzi che combatte contro l’intelligenza artificiale. A complicare il tutto interviene il ritorno sulla Terra del crudele governatore di Marte, che ha appena sedato una rivolta su un pianeta rosso completamente antropizzato.

Nato nel 1978 a Busan, oltreché autore di romanzi di successo Bae Myung-Hoon nel 2020 e 2021 è stato consulente per il ministero degli Affari Esteri sudcoreano sul tema di una possibile amministrazione globale del pianeta Marte. 

NEL FIRMAMENTO DELLA RISTORAZIONE MONDIALE, TRA ASTRI NASCENTI E STELLE POLARI


Le relazioni, le influenze e le eredità che hanno determinato le maggiori correnti culturali dell’enogastronomia sono raccontate da Marco Bolasco ed Enrico Vignoli in un prezioso volume in uscita nelle librerie mercoledì 25 ottobre per Slow Food Editore. Partendo dagli chef contemporanei che, oltre alla notorietà, la bravura e il successo, possono essere considerati come modelli di riferimento, esempi significativi per gli anni a venire, gli autori hanno imbracciato un vero e proprio lavoro genealogico, ricostruendo i legami di generazioni di allievi e maestri, arrivando fino ai padri fondatori della cucina moderna come Auguste Escoffier. 

Sono più di 250 gli chef raccontati in biografie e illustrazioni, realizzate in analogico da Martina Dirce Carcano, e ritrovabili connessi tra loro in un ambizioso progetto grafico: una grande mappa stellare, ideata e realizzata da Matteo Riva, che accompagna alla scoperta degli astri nascenti, delle costellazioni e delle stelle polari che popolano il firmamento della storia della cucina mondiale. Il lettore potrà così navigare nella corrente culturale segnata dal passaggio di Ferran Adrià, conoscere i nomi di chi, da tutto il mondo, ha deciso di fare tappa al Noma di René Rezdepi, ricostruire i legami dei grandi chef francesi, da Alain Ducasse a Michel Bras, da Paul Bocuse a Joel Robuchon. 

L’Atlante dei Cuochi è un lavoro vivo e aperto come la gastronomia stessa, in attesa di conoscere quali di questi astri contemporanei lasceranno realmente il segno e quali altri ancora si uniranno al firmamento, aggregandosi a costellazioni già esistenti o fondandone di nuove.

RICETTE, RACCONTI E CONSIGLI DI IRENE VOLPE PER DAR VOCE ALLE EMOZIONI IN CUCINA 



Finalista alla decima edizione di Masterchef Italia, Irene Volpe è ora in libreria con la sua opera prima Cucinare le Emozioni (Slow Food Editore), un manuale creativo senza prescrizioni, ricco di consigli e suggerimenti, ma anche storie di vita e racconti intimi ed emozionali in cui potersi immedesimare. Dalla televisione ai social, l'autrice romana (classe 1998) arriva alla carta stampata con un manuale che parla dritto alla pancia: una grande passione per l’arte, la musica e un’inossidabile convinzione per i principi di sostenibilità e inclusività si raccontano in ricette e illustrazioni, realizzate dall’autrice stessa. 

Cucinare le emozioni si snoda su un percorso di ingredienti e preparazioni: attraverso il ricordo di un particolare aneddoto sulla zucca, una riflessione letteralmente macinata sui biscotti e un’emozione sbloccata da una semplice fetta di pane e olio, Irene apre una porta sulla sua cucina per raccontare nel dettaglio la preparazione e l’uso di alcuni ingredienti, la cura della pasta madre, i segreti della cucina vegetale e sostenibile, seguendo il filo delle emozioni. Un libro che invita a lasciare sempre spazio alla curiosità, al guizzo improvviso (e improvvisato) di intuizione e all’ascolto del palato.

L'ALTRO MASSARI, IL MAESTRO DEBUTTA IN CUCINA


Insignito pochi giorni fa del premio “Tre Torte d’Oro” dalla
Guida Pasticceri e Pasticcerie 2024 del Gambero Rosso, il maestro della pasticceria Iginio Massari – bresciano, classe 1942 - svela il suo amore per i primi piatti con un’antologia dei più grandi classici della tradizione italiana – più di 80 ricette - articolata in cinque capitoli: pasta fresca, ripieni e lasagne, pasta secca, gnocchi, riso e risotti. Il volume L’altro Massari (ed. Gambero Rosso) comincia con una riflessione ampia sui cereali, sul cambiamento dei nostri costumi alimentari, sul valore della dieta mediterranea, per chiudersi con un glossario dedicato a erbe e aromi. 

Ma il cuore del libro sono le ricette, corredate da osservazioni personali e digressioni storiche, frutto anche della lunga esperienza di Iginio Massari come ristoratore, con la sua insegna Carlo Magno, della bassa Val Trompia alle porte di Brescia, di cui è socio dal 1993. Si parte naturalmente dalle sue zone: casoncelli, pizzoccheri, risotti in mille versioni per sconfinare in tutto il patrimonio della tradizione italiana e della dieta mediterranea, cui il maestro dedica ampia considerazione. Scialatielli, orecchiette, gnocchi, lasagne, bigoli: nulla sfugge, arrivando alla paniscia alla novarese, ai timballi, agli gnocchi alla romana e la tiedda barese. Tecniche, ricette e divagazioni che mostrano in grande stile l’altra faccia del padre nobile della pasticceria italiana.

HAI UNA NOTIZIA O UN EVENTO DA SEGNALARE AL G-ASTRONAUTA?

E-mail